Via Eustachi, 8

Commenti

melandri

Deliziosamente

scritto da melandri
23 Luglio 2008 alle 21:13
0

Legato ad un gran bel ricordo.

Posto molto piccolo, curato. Stile osterie di tanto tempo fa. Tutto curato, anche nei dettagli.

Aperitivo al buffet vario, decisamente buono (ci sono anche i lupini!)
Ottima scelta di vini. Non parliamo delle polpette... divine.

Consigliato. Per le belle serate romantiche o un libro da soli, davanti ad un calice di buon vino.

peugy

ma le polpette dove sono???

scritto da peugy
2 aprile 2006 alle 01:58
0

ovviamente scherzo.
Cmq ci sono capitata con dei miei amici, era tipo mercoledì sera, ed era molto tardi, e cmq c hanno trattato strabene...tranne che causa alcool accumulato nei locali precedenti avevamo tutti famissima e la cucina era chiusa quindi c siamo dovuti accontentare di pezzettini di pane salame e formaggio...sembravanmo strabuoni ma forse era la fattanza...!!!!cmq vino buono, prezzi I don't know perchè in quell'occasione pagarono gli uomini!!!quindi boh! cmq ambiente caruccio, classico locale da vecchia milano, dove tipo (mio modestissimo parere) ci trovi filosofi, gente anni 90, finti trasandati della cattolica, gente strana, gente normale, un po' d tutto, cmq figata, caruccio, lo proverò all'aperitivo

winnie80

Niente di che!

scritto da winnie80
27 marzo 2006 alle 17:38
0

Mi capita di andarci solo in settimana e dopo l'ora dell'aperitivo. E' il locale perfetto per una serata tranquilla tra amici, per fare 2 chiacchiere. Niente di più. L'arredamento è carino, molto particolare. Devo dire che molto spesso il vino non è sto gran che, più "aceto" che vino..con i prezzi del vino però!!E i gestori troppo freddi. Sembra che gli stai facendo un favore a stare lì!! Soprattutto quando le lencette del'orologio passano la mezzanotte!!

DrGonzo

CI PIACE

scritto da DrGonzo
21 ottobre 2005 alle 00:21
0

Locale davvero carino! Forse un po' piccino ma questo lo rende decisamente molto caldo.
Buona scelta di vini a prezzi contenuti. Promosso anche l'aperitivo

1tipoHouse

Polpetta o spezzatino?

scritto da 1tipoHouse
26 settembre 2005 alle 18:24
5

ragazzi sto posto è troppo bello... aperitrovo magnifico! con poco si beve tanto e si mangia tanto (le polpette ovviamente e x ki non gradisce, lo spezzatino) e tutto con il sottofondo musicale di "rigenerashion coktail"

alec

normale...

scritto da alec
15 ottobre 2004 alle 05:27
0

sono andato a bere un aperitivo con la mia ragazza, 2 calici di vino, il locale in se ci puo stare, è strano ed è il suo bello, il personale sembrava un po messo li per caso ma era simpatico.
un po caruccio se devo essere sincero

gianma

che strano...

scritto da gianma
3 ottobre 2004 alle 17:16
0

locale molto spartano, idem chi ci lavora, eppure per un aperitivo è divertente!

cutio

Pessima esperianza 'sto Polpetta DOC

scritto da cutio
29 settembre 2004 alle 21:28
0

venerdì sono stato in questo locale in via Eustachi all'angolo con via Stoppani all'ora dell'aperitivo. Sono andato lì con altri tre amici perché sapevo che hanno una lista dei vini e non solo i soliti cocktails.
Ci sediamo. L'ambiente non è molto confortevole, un po' angusto, ma a Milano bisogna farci l'abitudine.
Leggiamo la lista dei vini - a dire il vero piuttosto scarna, una dozzina di bottiglie al massimo - e scegliamo un Sant'Agostino di Firriato venduto a 20 euro. Prendiamo anche una fetta di torta salata per ciascuno.
Arriva il vino ma non è un Sant'Agostino bensì un Nero d'Avola Chiaramonte. Lo faccio presente al cameriere che si consulta con la padrona e poco dopo mi viene a dire che c'è stato un errore nella compilazione della lista.
Poco male, ci beviamo il Chiaramonte, che nell'enoteca dove mi servo di solito viene venduto a 6,90 euro. Il sant'Agostino mi risulta invece costare in enoteca sui 15 euro (mi sbaglio?)
Uscendo paghiamo il conto: 40 euro!!! Se faccio il raffronto in lire rabbrividisco ma anche pensando in euro mi pare uno sproposito.
Abbiamo pagato un Chiaramonte 20 euro e altri 20 euro per quattro fettine striminzite di torta!
Indignato non ho insistito e me ne sono andato.
Non ci torerò più.
Ciao a tutti.
Francesco

Nube

Non merita assolutamente

scritto da Nube
22 Luglio 2004 alle 15:10
3

Basta! è l'ultima volta che mi ci faccio trascinare.
Non capisco il superaffollamento in un posto per lillipuziani con un dehòrs praticamente sull'incrocio per un bell'aerosol con i tubi di scappamento delle macchine.
Igiene: zero. Tavolini lerci e devi chiedere, a camerieri piuttosto scortesi, che te li puliscano, altrimenti ti portano la consumazione con nonchalance direttamente sui resti lasciati dai clienti che ti hanno preceduto.
Buffet inesistente, scarso e - chicca dell'estate! - con zampironi accesi bellamente in mezzo ai "vassoi" di cibo che smoccolano la cenere direttamente su quattro crostini bruciacchiati, tre microchip di pizza con capello della barista, patatine fritte unte e bisunte e poi non vado oltre. Ah! Naturalmente se ordini del vino è possibile che ti arrivi fresco, ma normalmente è a temperatura brodo.
Dovrebbero pagare loro i clienti e non viceversa.

elduayen

andate all'atmosphere... e' di fronte...

scritto da elduayen
14 maggio 2004 alle 18:50
0

non male
interessanti te' serviti con dolcetti il pomeriggio
inspiegabilmente chiuso negli orari clou
una birra costa un po' troppo

molto tra lo chic e il bar dei poeti... sembra avere una personalita' ma non si capisce qual e'...

andate all'atmosphere, forse e' meglio, e' proprio di fronte

meringa

familiare e accogliente

scritto da meringa
26 aprile 2004 alle 00:52
1

Un locale piccolo e accogliente, come la cucina di una casa di campagna. I vini sono molto buoni e anche i salumi. Il rapporto qualità/prezzo è ok. Lo consiglio per un aperitivo o una cena semplice, con un tocco di romanticismo.

sean

C'era una volta...

scritto da sean
16 ottobre 2003 alle 13:08
2

Conosco bene l'angolo dove si trova il "Polpetta"; una volta infatti gli stessi locali erano occupati da una latteria gestita da una coppia di giovani molto simpatici che insieme alla vicina macelleria (ora una videoteca), anch'essa gestita da persone squisite, mi hanno cresciuto a suon di assaggi di prosciutti e scaglie di grana...Ovviamente era troppo chiedere che la cortesia di queste persone (per non parlare degli assaggi) fosse sostituita degnamente, ma qui si è toccato proprio il fondo. Un'enoteca un po' scazzata per gente radical chic è troppo. Il locale internamente è angusto (strano, me lo ricordavo più ampio ai tempi della latteria), ci sono dei tavoloni che impediscono qualunque tipo di spostamento e spesso mi è capitato di ritrovarmi nella zona cesso pur di avere un tavolo tutto per me. Va decisamente meglio all'esterno dove (se riuscite a trovare posto) il clima è più intimo con tavoli fatti a misura di coppia. Buona la selezione dei vini (ma quanto la fanno pesare...), inesistente il cibo per l'aperitivo a meno che non siate dei roditori (altro che gli assaggi che mi davano i miei amici della latteria). Ma la vera delusione è la gente che affolla questo locale, partendo dal gestore ed arrivando fino agli avventori. Avevo letto recensioni entusiastiche che sottolinevano la cortesia del proprietario, ma io non l'ho proprio notata, anzi, tra lui e soprattutto i camerieri non so chi sia più maldisposto...pertanto è giusto che si circondino di una clientela radical chic come la loro. Certo che è una bella contraddizione per un locale che è rimasto chiuso per mancanza di igiene avere degli avventori con la puzza sotto il naso, non trovate?
Pregi: i tavoli all'esterno d'estate.
SEE Y'ALL

yomo

meta casuale...

scritto da yomo
22 maggio 2003 alle 12:05
0

Carino, molto piccolo. Per un happy hour senza confusione. Se ci si trova da quelle parti può essere una soluzione.