Viale Umbria, 120

Commenti

Ricky242

Poverissimo

scritto da Ricky242
16 Luglio 2011 alle 14:56
0

La città di Milano non offre nulla di nuovo.
Non c'è altro da aggiungere.
Locale vecchio, musica che lascia a desiderare.

MarcelloMI

Aiutooooo

scritto da MarcelloMI
23 ottobre 2010 alle 10:01
0

Il Plastic sarà unico se tolgono via quei due elementi all'ingresso che non ti ascoltano, ti fanno stare fuori, nessuna educazione.non si capisce quale criterio utilizzano. Oppure forse devi dare il bacino quando entri. Mamma mia ragazzi che elementi. E' un offesa totale per chi è omosessuale vedendo quei due che si fa fatica a capire se rappresentano esseri umani. Non lo dico perchè ho fatto un ore e mezza di fila per entrare ma perchè a parere di molta gente che era davanti al Plastic....quei due sono veramente vomitevoli. Se conosci entri e poi darai il bacio a loro. Dio mio dico ancora che elementi. Sicuramente insoddisfatti, frustrati e bruttissimi.

rebeecca

Hasta il Plastic. Siempre.

scritto da rebeecca
3 marzo 2010 alle 10:19
3

Sabato notte al Plastic è sempre una garanzia; è pur vero che la coda estenuante all'ingresso e al guardaroba farebbero indietreggiare anche il più grande degli entusiasti, ma quando poi ti ci ritrovi dentro, e di nuovo la gioia ti penetra fino al midollo, la costola che hai scambiato col vicino all'ingresso, il tuo piede calpestato da decine di altri piedi, la vertebra frantumata contro il davanzale del guardaroba ... sono già un ricordo lontano!
Ed è questa forse la magia più grande del Plastic: questo essere talmente tanto Plastic da poter sopportare qualsiasi cosa pur di essere lì.
Sapere che il giorno dopo distrutto e felice avrai aggiunto un po' di te a quella sera, e ricordi indelebili alla tua vita.
Perché 'This is Plastic'. Sempre.

Tilde

Simpatico ma...

scritto da Tilde
13 febbraio 2010 alle 17:58
0

Ci sono andata per la prima volta venerdì.. ho cercato sul sito del plastic qualche informazione in più sulla serata..ma era in inglese e c'era scritto ''now closed'' ..mah..
vabè,ho cercato altre info su internet ed alcuni dicevano che il prezzo si aggirava sui 7.50-15 euro.. (??)
Il venerdì (serata London) costava 20 euro.. non sapevo nemmeno quando aprisse,avevo letto alle 11 e sono andata li a quell'ora... invece apriva a mezzanotte -.-

sono stata una delle prime a fare la coda e per fortuna ci hanno fatto entrare (anche senza lista,ma eravamo in pochi)

Tutti lo elogiavano come locale più In... mah.. è stato divertente è vero..(sconsigliato a ragazzi etero).. però il prezzo era altissimo,il cocktail faceva schifo.. (non avevano nessuno dei cock che avevo chiesto..angelo azzurro,invisibile,ecc...alla fine mi hanno dato quel che volevano loro)..

inizialmente la musica non era delle migliori secondo i miei gusti..poi si è movimentata :)
ambiente simpatico,allegro.. senza stupidi tamarri buzzurri almeno..

Voto: 3/5

AlesT.

Locale? No, una setta!

scritto da AlesT.
7 febbraio 2010 alle 13:53
0

Funziona così: ti metti in fila e aspetti che arrivi il tuo momento per entrare. Se non hai la lista ti viene detto che entrerai DOPO quelli che sono in lista. Nel frattempo il fantomatico Luchino, un tipo alto un metro e una banana e vestito come un mix tra dandy e alpino, chiama dalla folla i suoi "amici" e li fa entrare. Notare che la fila lista-non lista è la stessa, quindi ogni volta che deve entrare qualcuno da dietro, tutte le restanti persone vengono pressate, spintonate, schiacciate.
Dopo di che, dopo un'ora e mezzo al freddo, si viene a sapere che chi non è in lista non entrerà mai.
Ora io dico, il common sense proporrebbe:
1) perchè non fare, come in tutti i locali, due file separate tra chi è in lista e chi non lo è?
2) perchè non far sapere subito che chi non è in lista non avrà accesso alla serata? Almeno uno non perde tutta la serata schiacciato, al freddo, a innervosirsi nel vedere questo teatrino assurdo.
P.S. Impossibile recuperare un numero per liste in internet, come pure farlo fuori dal locale: troverete solo reticenza e omertà!
Ce ne siamo andati stremati con un mix di rabbia, delusione e incredulità.
Indecente!

richy65

Delusione per non aver potuto conoscere il plastic.

scritto da richy65
24 gennaio 2010 alle 15:33
3

DELUSINE!!!!!DELUSIONE!!!!!!!!!!!!,ieri sera dopo aver fatto 80km per raggiungere il PLASTIC,eravamo due coppie,dopo averlo raggiunto,aver aspettato 2 ore per poter raggiungere le transenne all'ingresso,tra vari spintoni e pressamenti,le due figure isteriche mal organizzate che fanno entrare le persone nel locale,facevano passare a loro piacimento,i buttafuori,tirano per le braccia le persone da far entrare che gli dicevano le due isteriche persone che erano sull'ingresso,visto che alcuni,dicono che vi sono le liste,fate fare due file,una per le liste e una per chi arriva da fuori Milano e non sà che ci sono le liste,perchè sul sito non vi è scritto che per entrare,bisogna essere in lista,o leccare il culo alle isteriche,uno col cappotto rosso e l'altra con la bombetta in testa,comunque è uscito uno dei titolari del locale che poverino è stato buttato a terra dalla gente che spingeva per entrarte,a quel punto a alzato la voce è a fatto entrare le ragazze,ma io e il mio amico siamo rimasti attaccati alle transenne,nonostante continuare a dire sia al buttafuori e all'isterico col paletò rosso,che le nostre ragazze erano lì all'ingresso e dovevamo entrare anche noi niente non ci facevano passare perchè i buttafuori sono burattini delle due isterciche all'ingresso.COMUNQUE mi rivolgo al TITOLARE del locale a rivedere la gente che lavora per lui,e a seguire,piccole regole dove non creano danni all'immagine del locale,semplicemente fare due file distinte,1 per le persone in lista e 1 per le persone che non sono in lista,anche perchè così non si blocca il traffico sulla strada e non si fà male nessuno,inoltre segnalare i contatti dove potersi segnare per l'ingresso,comunque dopo le 2 ore e mezza,le ragazze erano lì per entrare ma noi ragazzi non ci facevano entrare,quindi conclusione le ragazze sono tornate da noi e siamo andati in un altro locale.COMUNQUE se va avanti così la gente si stufa e il locale ci rimette stima e faccia e di conseguenza va a morire!!!!!!!!!!!!!DELUSIONE TOTALE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

italo4eva

Sovraffollamento

scritto da italo4eva
23 ottobre 2009 alle 10:56
0

il venerdì ed il sabato in particolare il locale si riempie da star male, la musia niente di speciale, i drink idem. apparte tutto ci vado volentieri e mi diverto sempre :)

pole

Certamente non per tutti..e..non per me!

scritto da pole
5 aprile 2009 alle 22:03
0

Assolutamente da evitare per i non amanti del genere gay friendly(infatti non lo sono..) ma è sicuramente il top per chi piace questo genere di locali. Location piccolina e infatti c'è più gente fuori al locale che dentro, mentre sono da elogiare im panini del paninaro a fianco..beh al paninaro a fianco voto 5!!ahah

the_tramp

londonloves eterno amore

scritto da the_tramp
2 novembre 2008 alle 20:04
0

per due anni presenza fissa il venerdì sera. Con tutti gli annessi e connesi: cravattino, alccol, spille, allstars, alcool, sguardi e conoscenze, alccol.
impossibile descrivere in poche righe anche una sola serata.
Ma vi ricordate quando si entrava con soli 6 euro con consumazione??
fantastico.
DJ dorian grey fenomenale e vera anima londinese e plasticosa della serata.

Groovy74

Door selection?? Mah!!

scritto da Groovy74
6 ottobre 2008 alle 18:43
0

Al Plastic ci sono stato diverse volte, nell'arco di cinque o sei anni, e sinora non avevo mai avuto problemi per entrare. Tranne sabato scorso, che usciti all'ultimo momento coi miei coinquilini, (io volevo andare al Noir a Lissone) rifiniamo al Plastic e veniamo rimbalzati dal biondino alla porta. Da notare che si entra 1) o si arriva presto (mezzanotte) 2) se lo conosci o te lo eri già intortato 3) se hai un aria e look da plastic stile anni 80 misto punk dark grounge 4) altrimenti se arrivate da una certa ora in poi e non gli andate a genio rischiate di stare tutta la sera a prendere fresco lì fuori senza riuscire ad entrare. Per il resto le altre volte che ero entrato, l'ambiente è "gay friendly" con tutti i ragazzi che si atteggiano da effemminati, le ragazze da lesbiche, chi invece si atteggia da bisex, trans e via dicendo. Cmq l'età media è dai 25/30 per cui qualche volta va bene, door selector permettendo....

alpacino

locale stupendo e ottimo personale

scritto da alpacino
5 settembre 2008 alle 14:27
0

Il locale è fantastico! unico nel suo genere... non solo la musica è fantastica ed i dj sono insuperabili, ma il clima è molto entusiastico e coinvolgente. Complimenti al proprietario anche per aver scelto un personale così qualificato e professionale. Un complimento super va al guardarobiere Francesco. E' da solo eppure lavora per tre. Non si lamenta mai, ti accoglie con un sorriso ed è precisissimo. Plastic is fantastic!

lady84

This is Plastic Baby!!

scritto da lady84
2 settembre 2008 alle 23:24
4

Il Plastic???semplicemente è il locale a cui mi sono più affezionata da quando vivo a milano!!!entri e ti trovi in un mondo parallelo ( e diciamo che il corridoio d quadrati bianche e neri aiuta)!musica ricercata e che non ti aspetteresti mai....allegria devastante che ti porta a restare lì fino alla chiusura,resistendo al caldo tropicale e alla ressa della sala bordello...ma this is plastic!!e il plastic non sarebbe così senza la sua sala!!!
unica peccca l'ingresso...capisco che il locale è esclusivo ma a volte vieni rimbalzata per criteri assurdi ma...this is plastic!e devi accettare anche di dover trovare un'altro locale alle 2 di notte!!

gotnohero

ADORO PLASTIC.

scritto da gotnohero
17 giugno 2008 alle 05:40
0

Ci sono stata ieri, ovvero di domenica. Effettivamente la selezione è abbastanza una bufala, infatti sono entrata solo grazie alle conoscenze di un mio amico.. capisco che sia abbastanza ristretto, specialmente di domenica che le altre 2 sale sono chiuse, però.. vabè.
L'ambiente è molto tranquillo, il design mi fa impazzire e la barista carica i cocktail in maniera spaventosa (e ciò è buono). Ho apprezzato molto sia la musica che la gente. L'unica pecca sono i proprio i bagni, minuscoli, ma rimango dell'idea che sia un ottimo locale dove passare una serata divertente!

althalena

plastic?fantastic!

scritto da althalena
12 giugno 2008 alle 18:29
0

Io amo questo locale....alternativo, vivace, frizzante, esclusivo.devi sapere come entrare, ver, ma quando sei dentro....wow! ho conosciuto un sacco di gente qui dentro, ognuno è quello che è, come si sente di essere. se siete aperti, non bigotti, e anche con un po' di voglia di eccentricità, andate al plastic!!solo dopo esserci stato, si capisce veramente cosa vuol dire killer o plastic..... mila milano milano........

fleeper

Selezione all'ingresso? Una bufala...

scritto da fleeper
25 maggio 2008 alle 13:58
6

Bene, siamo andati al Plastic, e questo lo chiamano lo Studio 54 di Milano?
Ma fatemi il piacere!!!!!!
Ma siete mai stati in un qualsiasi club gay/bisex di Londra o Berlino?
La selezione è a dir poco vergognosa, non si basa su alcun canone di vera eccentricità, ma solo se sei amico di quello o di quell'altro, o ancora peggio, di quel "coso" che dovrebbe fare door selection.
La musica è mal mixata e i drink sono delle granite, non degli alcolici.
Bagni inesistenti.
Gente normalissima e vestita nemmeno troppo bene, alla faccia di una selezione che dovrebbe essere super esclusiva ( ma che selezione poi non è).
Milano, ne hai di cose da imparare dal resto del mondo....

fabryZ

ALTERNATIVE CLUB

scritto da fabryZ
15 maggio 2008 alle 00:44
0

NON MALE COME POSTICINO PER UNA SERATA ALTERNATIVA!!!!!!! IL SABATO AHIME' L' ETA' MEDIA è UN PO' BASSA MA CMQ L' AMBIENTE NON è AFFATTO MALE!!!!! L' INGRESSO è UN PO' DIFFICOLTOSO SE SEI ETERO SOPRATUTTO NELLE SERATE DA PIENONE... IO SONO RIUSCITO AD ENTRARE UN PAIO DI VOLTE......IL TIPO DELLE LISTE MI HA SCAMBIATO X UN GAY.......... NON HO NIENTE CONTRO GLI OMOSEX E X UNA VOLTA SONO STATO PURE CONTENTO NELL' ESSERE STATO SCAMBIATO X UNO DI "LORO"........HOLA

marcoanton

que asco de sitio!

scritto da marcoanton
12 maggio 2008 alle 04:00
2

soy un chico español.este finde semana estuve en milan y la verdad es que flipe con la gente que lleva esta discoteca. Nos presentamos en la puerta del plastic sobre la una y algo y despues de hacer cola llega el turno y al llegar a la puerta nos para una marica estirada (bastante fea y monstruosa la verdad) y nos dice que sin lista no se entra.todo esto nos lo dice apenas sin pestañear quizas para no corrersele el rimel que llevaba puesto, y eso si dejando pasar delante de mi a un grupo de 7 u 8 personas vestidas de lo peor de la noche.en fin.nos vamos para el portero que controlaba la salida y le explicamos que venimos de barcelona yque todo el mundo nos ha recomendado ese local, y que podrian dejarnos entrar dice que de el no depende que volvamos a las 2.3o que entonces seguramente podremos entrar.lo hacemos asi y tres cuartos de lo mismo.la misma marica de antes nos dice que no lo intentemos mas que no nos va a dejar entrar. iba con dos amigas y dos amigos, bastante guapos todos la verdad o sea que no es porque no fueramos bien vestidos ni con gente guapa....en fin le decimos que salga el responsable y sale un viejo baboso al cual contamos la historia antes contada y nosdice que no que no podemos entrar que esta lleno el local....y aun asi vemos como sigue entrando gente por todas partes......en fin que le digo lo que pienso que es vergonzoso del modo en que tratan a la gente.y el muy desgraciado me dice que lo mejor que puedo hacer es irme a dormir....en fin, la disco no se como sera pero al menos la gente que trabaja alli es lo menos de lo menos....

Sbraso

Se questo è uno dei pochi club di Milano siamo messi bene..mai sentiti dj così scandenti!

scritto da Sbraso
26 aprile 2008 alle 13:46
0

Ieri sera, venerdì, sono andato x la prima volta al Plastic, e da un locale che si definisce uno dei pochi o l'unico CLUB di Milano sono rimasto deluso come non mai.. il motivo principale è la musica e sopratutto i suoi dj. Arriviamo x mezzanotte e mezza ed entriamo subito dal privè dove c'era la serata kick-off saltanto così la temuta selezione dall'ingresso principale.. Nel privè c'era una dj che continuava a sbagliare i passaggi mixando continuamente fuori tempo e mettendo dischi a caso, per esempio prima un disco electro-trance (il remix di Paul Oakenfold di Gimme More di Britney Spears), poi 1 salto nella dance-house fine anni 90 (Planet Funk - Chase the Sun) e poi Nuova Ossessione dei Subsonica, un fritto misto imbarazzante.. dopo di lei arriva un dj che penso sia Edo B ma non sono sicuro, cmq molto bravo ma basta con la minimale piattume.. alle 2.30 di notte non voglio sentirmi la minimale chill-out, un pò di groove che faccia muore le chiappe perfavore! Cambiamo sala e andiamo nella Bordello, lì c'era della specie di electro-klash drum n bass, che sinceramente non mi piaceva ma poi anche lì mixata da cani, dischi fuori tempo e passaggi non puliti e dischi malamente sovrapposti bah.. nella terza sala c'era dell' electro-punk rock, la musica non era male, aveva il suo perchè, ma manco a farlo apposta anche lì molti passaggi sballati.. in un Club che così si voglia definire la musica dovrebbe essere la componente principale ma qui la qualità rasentava lo zero, mai sentito nulla di peggio! Spero di aver sbagliato serata ma me ne sono andato dal locale molto deluso!
Altra nota negativa i cocktail, se fate caso alle etichette delle bottiglie dei liquori hanno dei nomi imbarazzanti, inutile dire che il mio long island faceva schifo.. poi piccola curiosità, nel privè prima che aprissero le porte verso le altre sale, vi era un cartello che indicava il prezzo di 8 euro e poi è magicamente diventato 12 euro :|
A parte questi difetti, passiamo ai pregi, il locale è 1 pò piccolo ma la presenza di 3 sale lo rende vivibile e ogni sala ha la sua atmosfera e particolarità.. la gente è di tutti i tipi, variegata e stravagante, dentro si trova veramente di tutto e l'atmosfera è molto amichevole, la dura e criticata selezione sicuramente aiuta molto in questo senso, e ciò ricorda un pò il mitico studio 54 ma ciò non basta x potersi definire un vero Club..

oby4life

i love sala "bordello"

scritto da oby4life
13 aprile 2008 alle 22:42
0

amo questo posto...le serate di venerdi e sabato sono semplicemente sensazionali...fossero tutte così le discoteche di milano...la mitica sala "bordello" è di quanto più bello ci possa essere..ci si sente trasportati in un altro mondo...non si capisce il confine tra reale e fantasia, questo perchè si è trasportati in un mix esagerato di emozioni e nuove sensazioni...anche grazie alla struttura non enorme ma accogliente e "alternativa".
devo ammettere che ormai amo la sala "bordello", amo la gente che popola il plastic , questo posto è unico!!

bimba1989

plastic??splendido andateci!

scritto da bimba1989
30 marzo 2008 alle 14:09
0

inizialmente ero un po titubante sull'andare in un locale, ma mi sn ricreduta nel momento in cui mi hanno fatta enrtrare[un po dicoda, ma kn molta pazienza l'ho superata]

direi semplicemente...splendido!

ci sn stata ieri sera =) per la primissima volta è proprio un bel locale, trasgressivo, folle, la musica è splendida la GENTE è SPLENDIDA!
andateci e provatelo e vi piacerà sicuramente! =)

pantek

SEMPRE AL TOP!!!

scritto da pantek
17 marzo 2008 alle 13:05
1

Dici Plastic e dici "garanzia" di una bella serata. Da oltre 25 anni è la discoteca di riferimento della Milano nottambula. Alternativa ed eccessiva senza per forza strafare. Bella gente, bella musica, ottimo servizio al bar (qui almeno non ti danno gli alcoolici da 3 euro ma sempre e solo di ottima qualità!!). Ci trovi di tutto: il figlio di papà con maglioncino griffatissimo, le ragazze della Milano bene, il capo della "mala" e la tipa con la voglia di emergere, i gay e le lesbiche, i trans e figure variopinte di ogni tipo... insomma ci trovi il mondo ma è tutto così ben amalgamato e di livello che ci stai bene. anzi benissimo. Si capisce perchè i grandi del rock mondiale quando sono a Milano passano le loro serate al Plastic. E' il meglio!!!!

brendada

plastic delle contraddizioni

scritto da brendada
12 marzo 2008 alle 12:59
3

Sono riuscita ad entrare una sola volta(nonostante ci abbia provato almeno 4 volte) e solo grazie ad un amico che non ha perso un venerdì sera da novembre. Il boss che fa le selezioni all'ingresso è da abbattere: scorbutico, irritante e in più inventa qualunque tipo di scusa per non farvi entrare. Se venite rifutati non sperate di ripresentarvi dopo qualche minuto perchè non avete speranze, specialmente se non siete vestiti in modo ridicolo o imbarazzante.
Detto questo, se aveste la fortuna di entrare il locale è davvero mozzafiato: per cominciare 15 euro con consumazione, musica fantastica, gente per tutti i generi, ambiente delirante e affascinante. A chi piace il genere però do un consiglio..il Sottomarino Giallo non ha nulla da invidiare al Plastic,costa ancora meno ed entrate sicuro( e poi il mercoledì è gratis)

MrsGreen

MILANO TESORO MILANO

scritto da MrsGreen
20 febbraio 2008 alle 11:17
1

MILANO TESORO MILANO!!
X chi non giudica x chi non vuole essere guardato dall'alto in basso dai fighettini ostentati o dai tamarri che si trovano ormai ovunque e x chi come me adora le canzoni italiane vecchie...degli anni 60 70 e 80.
Luca insieme al proprietario del locale fanno molta selezione all'ingresso,ma è anche giusto che sia così soprattutto vedendo l'ottimo risultato!
Le persone all'interno sono molto amichevoli è come una grande famiglia si conoscono tutti e non disdegnano nuovi partecipanti!
Per un sabato fuori dal solito che veramente ti toglie lo stress di tutta la settimana e ti fa passare un sabato memorabile ogni volta!
Ci son solo 2 pecche la prima è che costa 25 euro..se nn costasse così tanto sarei li ogni sabato secondo nella sala bordello(ADORO) fa un caldo assurdo e si è tutti ammassati...però c'è da dire che va bene così...è tr bello...
AMO

princi81

LIFE IN PLASTIC IS FANTASTIC!!!!!!!!!!!!!!

scritto da princi81
7 gennaio 2008 alle 13:19
1

E' l'unico posto dove io e la mia "socia" riusciamo a divertirci e dare il massimo di noi!!!!
Il Plastic è semplicemente GENIALE!!!O lo ami o lo odi, io lo adoro!
Appena entri già ti senti un'altra persona, Tutto lo stress della settimana lo lasci alle spalle...Già nel corridoio "psichedelico" le tua mente è libera da ogni pensiero e pensi solo a divertirti, alla buona musica, al posto fantastico e molto "glamour" che è il mio adorato Plastic!
La sala "Bordello" è la mia preferita...Grande selezione di musica e poi... la grande Strixia!!!!Mitica!!
Era da anni che sentivo parlare del Plastic...dalle mie sorelle che venivano negli anni 80 agli amici "abituè"...che dire, sono rimasta a dir poco affascinata dal locale e dalla gente..
Ragazzi e ragazze simpatici, alla mano e che soprattutto non giudicano e non vengono giudicati...
La selezione all'ingresso e' doverosa, altrimenti diventerebbe la solita discoteca noiosa e artefatta e perderebbe il suo facino...
Ragazzi,,,DA PROVARE ASSOLUTAMENTE!!!!!!!!!

KiKe

Serata Plastic a*

scritto da KiKe
22 dicembre 2007 alle 13:12
1

nonostante tutte le voci sulla strana selezione, la coda all'ingresso ecc ecc entriamo subito (in 3) senza problemi.. lasciamo giù i cappotti, prendiamo da bere (promosso!) e balliamo un pò nella sala principale (Doriaaaan!).. dopo le Yelle ci spostiamo in sala Bordello (la mia preferita =D ) dove balliamo un pò sul cubo, un pò ai lati.. verso l'1.30 aprono il privè e facciamo un giro pure lì xD
a mio parere i punti a sfavore sono la presenza di troppa gente dall'1.00 alle 2.00 (mancava l'aria!), la massa di gente in prossimità del guardaroba che rende lunghissima la semplice operazione-di-recupero-cappottino e lo schifo assurdo dei bagni (ma questo un pò ovunque)
serata promossa a pieni voti, e poi volete mettere: erano mesi che bramavo una foto con il corridoio d'ingresso del Killer Plastic o come sfondo =P (finalmente ho convinto gli amici a provare e sicuramente si tornerà xD )

pomdelrio

le cubisme n'est pas le parallelisme

scritto da pomdelrio
8 dicembre 2007 alle 19:14
3

ieri sera , dopo alcuni anni (a dir la verità ne sono passati un bel pò), insieme ad un amico abbiamo deciso di portare le nostre compagne a ballare al Plastic, avendone sempre parlato come uno dei locali dove ci siamo divertiti di più 'da giovani'
incuriosite, abbiamo deciso di accompagnarle
non avendo trovato nessun riferimento e non avendo ricevuto nessun feedback dalla mail a loro inviata, ci posizioniamo diligentemente in coda
dell'omino alla porta (tal Luca) non commento, come sparare sulla croce rossa,
banale..quello più 'divertente' è stato indubbiamente
un suo 'collega' al fianco che,sentendosi come un alto prelato, pontificava su chi dovesse entrare e chi no (brutta cosa lo pseudo-potere)
in ogni caso entrati, quando ho chiesto lumi sul perchè non abbia almeno ricevuto una risposta alla mail, mi è stato detto che al Plastic esistono solo liste su invito...ma forse il giovane non sa che il plastic era nato con tutt'altro spirito,trasgressione non solamente basata sul look, ma sulla libertà nel senso ampio del termine..
concludendo, posso solo dire che il Plastic adesso
è normale,la musica è normale ed anche la gente adesso è normale
ultima cosa: dato che non rispondete alle mail, siete superiori e non usate per questo liste, rimanetelo non commentando questo mio commento, almeno vi dimostrate coerenti.
cordiali saluti.

ArchSUPERG

MOLTO BELLO MA CON UN DIFETTO

scritto da ArchSUPERG
9 novembre 2007 alle 21:00
3

Sono andato per la prima volta al Plastic incuriosito sopratutto dalla musica ....beh che dire nella sala "bordello" la musica è fantastica inoltre anche la "povera" coreografia fatta di ventilatori riesce ad essere suggestiva e lo sfogo parte.........
IL DIFETTO: IL "SELECTOR" VERSIONE BONSAI CHE STA ALL'INGRESSO SCORBUTICO CHE FA SELEZIONE MA IN QUELLE CONDIZIONI NON ENTREREBBE IN NESSUN LOCALE MILANESE NEMMENO DA PASTARITO PROBABILMENTE....... MOLTO MALEDUCATO NEI MODI CON PERSONE CHE ALLA FINE SONO IN CODA PER LASCIARE I SOLDI NEL LOCALE CHE LO STIPENDIA.......BASTEREBBE UN SEMPLICE "NON POSSO MI SPIACE" INVECE TI GUARDA SCHIFATO SE SEI ETERO ........... E NON TI CAGA NEMMENO SE GLI RIVOLGI LA PAROLA.......UN BELL'ESEMPIO DI DISCRIMINAZIONE DA CHI INVECE E GIUSTAMENTE DOVREBBE INSEGNARCI IL CONTRARIO!!!!!! P.S. MA IO ENTRO OVUNQUE "LUCHINO"(SELECTOR BONSAI)

danigga

solo fumo ...

scritto da danigga
28 ottobre 2007 alle 16:01
3

ambiente: un buco stroboscopico, minuscolo rispetto a quanta gente c'è dentro (e quanta cerca di entrare), nel privè ci staranno 30-40 persone, dj compreso
musica: house tamarra che si può sentire dappertutto. a volte più minimal a volte più tribal ma è la fiera del già sentito
ingresso : ... secondo me metà del budget del locale va in comparse all'entrata che suggeriscano l'esclusività del locale ... selezione ferrea e a conoscenze. e che è un concorso pubblico ?
clientela: impizzata, tanti gay ... fanno folklore, suvvia !
convenienza: nella scriteriata media milanese

BOCCIATO

auangia

noi siamo entrate

scritto da auangia
26 ottobre 2007 alle 20:54
0

sono certa di non avere prolungamenti di alcun tipo, quindi non so spiegarmi come sia riuscita ad oltrepassare il varco di lukino.. essere unico nel suo genere..
locale stupendo, ideale per il gusto di andare a ballare e non essere infastidita,musica ad hoc per una serata in cui non conta il commerciale ma quanto riesci a trascendere dalle quattro pareti. in poche parole continua ad essere un vero LOCALE, non un ritrovo per tavage qualunquisti...o stai dentro o stai dentro..e io modestamente ci sto

launad

gay sì....friendly neanche un po'!!!EVITATELO SE AVETE POCA PAZIENZA!

scritto da launad
14 ottobre 2007 alle 22:04
11

Ore 2:30...dopo una ventina di minuti di fila riesco a raggiungere l'entrata del plastic, o meglio raggiungo la catena che mi divide da quest'ultima...davanti a me un buttafuori e un nanetto omosessuale al quanto isterico che saliva su un cubo per cercare in mezzo alla folla gli amici, e quelli che lui avrebbe deciso di far entrare. Fatto sta che io e la mia amica passiamo una ventina di minuti ad aspettare che quell'essere decida di farci passare mentre, pur essendo la prima della fila, venivo "piacevolmente" sormontata da decine di persone...che dire!!!gentilezza ed educazione non sono il punto forte dei gestori del plastic!!!Sarà anche il locale più famoso di milano, ma io a farmi scartare all'ingresso perchè non ho il pisello non ci sto!Dunque vado via lasciandomi dietro una buona dose di insulti non troppo gratuiti diretti a...a chi li meritava!!!Sarà anche poco ortodosso ma non ho potuto farne a meno!

emanorsa

Indie? Ma dove...MTVindie forse!

scritto da emanorsa
13 ottobre 2007 alle 16:20
5

Che dire, fatevi un giro in qualche altra città "internazionale" e vi renderete conto che il locale dove l'unica cosa che sembra interessare è l'arroganza del door-slector non vale niente. La musica ha un suo percè, certamente, anche se alcuni esperimenti musicale (vedi mixaggi blur-madonna) li lascerei fare a chi se ne intende (leggi 2 many dj's)! Non starò qui a raccontare la mia esperienza alla serata del Venerdì ma vi dico solo una cosa, dopo un'ora in coda sentendomi dire "non sei nei canoni" sono entrato dall'uscita aggratis...sarà che sono nei canoni per intelligenza forse!

gughi86

beh... insomma... caraino!

scritto da gughi86
13 ottobre 2007 alle 15:12
0

Bene.. abito nn lontano da questo locale e tutte le sere che tornavo a casa vedevo sempre questa grande ressa di gente fuori. Però non c'ero mai andato..
Qst venerdi' con alcuni amici dell'uni ci andiamo.. ingresso agevole anche se il selector ci anticipa che cè la possibilità che alcuni nostri amici ritardatari anche se in lista non vengano ammessi.
Prima impressione dopo aver pajato 20 eur: ma che schifezza di posto! Ma che musica a dir poco orribile! Tant'è che 2 mie amiche se ne vogliono andare all'istante..
Seconda impressione dopo circa un'oretta: ma che bello sto posto! Sarà cambiata la musica ma è addirittura piacevole a ballare!
Terza impressione dopo quasi tre ore: mi sento un po rintronato.. mo me ne vado a mangiarmi un bel panino e me ne torno a casa.
In conclusione: posto carino, direi particolare, da andarci almeno una volta ma a lunghi intervalli ;P

Grilletto

L'EDUCAZIONE e il RISPETTO per i CLIENTI, prima di tutto.

scritto da Grilletto
16 settembre 2007 alle 19:56
18

Sono andato al plastic ieri sera con amici di vecchia data e, pur essendo in lista, siamo stati costretti su indicazione del selezionatore ad attendere 20 minuti tra la ressa e le auto di passaggio (troppo costoso piazzare una serpentina con le transenne vero?) con una colonna sonora del tutto singolare: le urla della security che implorava di arretrare il più possibile sulla strada, rischiando così di venire investiti dalle auto in corsa.
Arrivato il nostro turno, il fantomatico selezionatore ci ha chiesto chi fossimo (6-7 persone, peraltro miste ed alcune vestite secondo i canoni del locale) e, dopo un'osservazione veloce, ci ha invitati a guadagnare un corridoio laterale. tra una vettura e marciapiede. Che questo sia un espediente per scartare la clientela non è dato saperlo, ma non appena abbiamo raggiunto questo varco siamo stati aggrediti verbalmente dal buttafuori che ci ha imposto di levarci di mezzo. Nel tentativo di spiegare le nostre ragioni, il dipendente si è avvicinato con veemenza e ci ha minacciosamente sollecitato di andarcene. Cosa che abbiamo fatto, senza pensarci due volte.

So che questo locale ha una selezione del tutto particolare e che l'entrata non è garantita nemmeno a gruppi misti, ma resta il fatto che le cose vanno dette subito.
Non è la prima volta che capitano cose simili, ma un comportamento così infame non l'avevo ancora visto.
Pertanto, a tutti i frequentatori di locali notturni dove si verificano episodi simili, invito a rispondere per le rime in caso di mancanza di rispetto ed a ricordare alla sicurezza che, prima di essere numeri, siamo CLIENTI: i soldi li diamo noi a loro che ci offrono un SERVIZIO.
Vergogna!

CasiraghiS

PLASTIC = STUDIO 54 un tempo! ORA [conosci Luchino se no a casa]

scritto da CasiraghiS
9 settembre 2007 alle 17:16
19

cercare nel passato la trasgressione per il futuro, cercare invani di copiare un posto che ha fatto epoca. NY 1977 nasceva lo Studio 54, il massimo della trasgressione e gente che entrava a dorso di un cavallo, all'ingresso il mitico Steve Rubell selezionava la gente per il look, per la stranezza evitando i soliti luoghi comuni.Il plastic è nato così, tutt'ora centro di gravità per tendenze e musica alternativa ma ora ridotto solo a pochi eletti. Questi non devono aver nulla di particolare, l'importante è conoscere il caro Luchino all'ingresso, un saluto e sei dentro. Ecco come distruggere un posto fantastico oramai fatto solo di conoscenze e amici di amici, buttafuori arroganti e maneschi, ed un individuo anzianotto che ineerpicandosi sulle fioriere distribuisce insulti a tutta la gente in fila come un rozzo scaricatore di porto. Era nato qualcosa in questa milano quasi del tutto omologata, grazie per avercelo distrutto.

PiNKRaBBiT

Sentimenti in scatola..

scritto da PiNKRaBBiT
22 Luglio 2007 alle 14:42
3

Mi tocca lanciare una pietra.. malinconico e un pò nostalgico, dal distacco improvviso. Ero scettico inizialmente.. ma il posto da subito mi è parso molto in.. e calibrato in ogni sua forma, scelta o colore. Un clima che và oltre al mondo, rendendolo di suo un mondo a sè. Sono due mesi che è chiuso, e non c'è Sabato che non pensi alla sua atmosfera, straniera e misteriosa.

E' da viversi fino a chiusura, e non importa cosa si è o cosa si prova dentro.. riunisce le persone, facendole vivere con quel poco che si necessita per trovarsi davanti ad un nuovo giorno con un sorriso disteso sopra le labbra. E ricordo.. trovarsi la mattina alle sette ad entrare in casa, sedendosi stanchi ma felici.. levandosi le scarpe distrutte e sporche di chissà cosa, con un idea confusa ma stupenda che ti ronza in mente. Trasgressivo, ma senza mai eccedere o ricadere nel baratro.

Lo è ma con eleganza, e questo è importante. Selezione forzata e a grandi livelli, senza spalancare porte su porte a persone che non saprebbero come comportarsi nei suoi viscerali interni. Tanti amici conosciuti e tanti che ancora si ritrovano di tanto in tanto, sempre in mezzo a musiche e baccano, i quali senza, non sarebbero forse cosi veri.

Non è niente, e niente sarà mai come lui.. e qua, mi tocca chiamarlo come se fosse un qualcuno. E' qualcuno, è il posto dove giorno per giorno ti matura qualcosa dentro, lasciandoti impronte indelebilmente scavate sopra la tua pelle. E non eccedo, ne esagero.. bisogna provarlo certo. Bisogna mischiarsi al flusso, lasciarsi prendere per mano e viverla senza inibizioni o paura, nel credersi diversi o lontani.

Manca poco a Settembre.. anche se poco, non lo sarà mai davvero.

dylan--86

extrasensoriale

scritto da dylan--86
1 Luglio 2007 alle 17:52
1

entrate lentamente,
non capite il posto non capite niente e intanto
lentamente spegnete le inibizioni, iniziate a sentire la musica
che piano vi entra dentro, avete come dei brividi, non capite non capite
ma state entrando entrando in un mondo diverso lontano psichedelico magico state abbandonando i vostri pensieri
la vostra mente è vuota non capite e
entrate non siete piu qui ora siete su in una dimensione che non esiste
l iperuraneo si avvicina non avete piu la percezione di voi stessi
si inizia a ballare la musica si sente si sente dentro di se
è cosi megica che si può toccare annusare la musica si respira ormai anche tu
sei musica e il tuo corpo è solo una forma delle vibrazioni balli perche lo vuoi
perche la musica lo vuole balli e non capisci
ma vuoi
sensazioni stupende chi è intorno a te non lo vedi
lo percepisci
sai come muoverti anche ad occhi chiusi perche
è la musica che ti muove ipnosi perdita della cognizione di chi sei
atarassia
sei una cosa sola con la musica con gli altri con l aria
non capisci ancora ma ti piace ti senti vivo
ti senti
tutto è musica e colore
musica
colore
musica
colore
tu sei musica tu sei musica balli balli emozioni indescrivibili troppo bello per essere vero
questo posto non esiste
stai sognando è tutto fantastico hai la mente vuota solo musica e colore
voglio continuare a sognare
questo posto non esiste
non è mai esistito
la musica finisce la magia svanisce ti senti bene la notte plastica
è stata tua tu eri musica
e ti ripeti questo posto non esiste
non esiste
non è mai esistito
ma quando riapre ci torno...

dadaumpa

THE BEST

scritto da dadaumpa
30 giugno 2007 alle 08:39
1

Di locali cosi a Milano non ce ne sono,
Dopo l'ora per entrare (e già me ne stavo per andare ero incazzato nero perchè non riesci a leggere nella testa del buttadentro) ho capito che NE ERA VALSA LA PENA.
PER 15 EURO (VENERDI SERA) NON SI PUO AVERE DI MEGLIO.
MUSICA SPAZIALE
DRINK SPAZIALI
GENTE VERAMENTE DI TUTTI I COLORI MA SPAZIALE

W IL PLASTIC

Mahin

Ommioddio

scritto da Mahin
29 maggio 2007 alle 20:03
1

Che dire... era da tanto che volevo andarci, che sentivo parlare del mitico Plastic come un luogo di perdizione da vedere assolutamente. Sarà, ma credo di non essere pronta, in tutta la mia provincialità.
Le cose che ho apprezzato: un campionario pazzesco di umanità, la musica sicuramente ricercata e originale, la libertà di espressione.
Le cose che mi porteranno probabilmente a non bissare l'esperienza: l'ambiente angusto, il volume allucinante della musica ricercata (credo di avere riportato seri danni all'udito), veramente troppa gente e la mancanza di un bar decente (8 euro per una lemonsoda spacciata per un gin lemon mi sembrano davvero troppi!).
Istruttivo e distruttivo.

maby

non vive - è di plastica (friday night)

scritto da maby
26 maggio 2007 alle 22:50
9

L'ambiente meramente fisico è l'unica variabile che merita la sufficienza. L'impianto sopratutto nella sala "indie" è pessimo. Questo rende ancora più fastidioso ascoltare dei passaggi musicalmente incoerenti e malfatti da chi ha ascoltato e suonato da sempre soltanto britpop, indie classico e da qualche anno un pò di new wave, e sull'onda della nuova pessima moda "new rave" pensa di sapere mixare in battuta pezzi alla Dj Fargetta con i Klaxons e simili.
La clientela: che sia gay o bisex non importa, l'importante che è l'arroganza e la supponenza tanto estetica quanto relazionale venga ostentata. Tutti Vivienne Westwood e Hedi Slimane. Almeno anni fa si credevano Jarvis Cocker e Justine Frischmann, ahimè sempre molto seriamente.
Inutile parlare dei cocktails o della selezione. Consiglio ai gestori di farsi un giretto a Londra perchè si vede che è da un pò che non mettono piede in qualche club come si deve, e non bastano i contatti su myspace per copiarne l'atmosfera e l'immagine.

QueenSnake

Club Kidz

scritto da QueenSnake
23 aprile 2007 alle 01:57
0

Plastic è senza dubbio IL locale più bello di tutta milano, non c'è storia.
Gente fuori dall'ordinario.
La serata LONDON LOVES unica dove sono stata è abbastanza selettiva, e quando ci sono concerti o serate particolari se volete andare fate la lista perchè se no non entrate fino almeno alle 2 o alle 3 (come mi è capitato)
Cocktail un pò carucci ma fin'ora non mi hanno ancora deluso, anche se io conoscendo il costo prevedo sempre di arrivare abbastanza carica, si balla fino alle 5 e non vi stancate sicuro, provatelo!

Dede

Assurdo

scritto da Dede
4 aprile 2007 alle 00:53
2

Giovedì scorso, party dei Lcd Sound...
Sembrava di ritrovarsi in una dimensione parallela, direttamente catapultati negli anni 80... Nella saletta bordello: occhiali grandi con montature nere, capelli e baffi alla Magnum PI, luci stroboscopiche ed effetti glitter... Atmosfera surreale, gente stravagante e musica..."da interpretare". Tutto il necassario per una serata divertente ed estrosa.
Plastic, un locale decisamente fuori dall'ordinario =)

naughtyLy

Plastic addict!

scritto da naughtyLy
1 aprile 2007 alle 17:25
2

non esiste club a milano che può competere con il Plastic! dopo una lunga e snervante attesa ecco le nostre eroine catapultarsi in questo mondo parallelo,l'eccitazione è a mille, siamo dentro finalmente!bastano pochi minuti per dimenticare l'ora di fila, gli spintoni ed gli insulti dei fighetti (e degli sfigati) che abbiamo lasciato fuori a discutere con il SELEZIONATORE FASCISTA a cui va un grazie particolare per averci fatto entrare!unico obiettivo VIVERE LA NOTTE!musica fantastica, gente strana ma veramente bella, niente fila al bar...cosa dire di più.... la notte è Plastic!

fanyel

un'amara sorpresa

scritto da fanyel
1 aprile 2007 alle 14:00
16

premesso che mi sono loggata appositamente per lasciare questo commento, vorrei raccontarvi questa esperienza per darvi un'idea dell'organizzazione (orribile) del posto.
Venerdì decidiamo di andare al Plastic per la prima volta, visto che in molti ce lo avevano consigliato per l'ambiente un po' londinese e un po' alternativo. Fila all'esterno scombinata e stressante (non è proprio quello che ci vuole dopo un'intensa settimana di lavoro), selezione effettuata da due baldi giovani con aria tronfia della serie "tu non sei nessuno, la tua serata dipende dalla mia scelta". Pescavano a caso senza rispettare minimamente una precedenza, una fila, semplicemente per una "simpatia all'immagine". Decidiamo di andarcene perché mi sono veramente stancata di farmi esaminare. Mentre me ne sto andando, finalmente lo sguardo indagatore di uno dei p.r. si posa su di me. "ok puoi entrare" ed io "scusa ma siamo 5". E lui "chi sono gli altri? " indico i miei amici, ragazzi tranquilli e ben vestiti " tu puoi entrare, loro no". Cerco di chiedere una minima speigazione in tranquillità, anche se comunque con l'idea di andarmene, si volta dall'latra parte senza nemmeno lasciarmi il tempo di dire "ba" . Ovviamente me ne sono andata. Morale: se volete davvero far credere a Milano di essere Londra, andate a vedere come si fa una vera selezione all'ingresso e fatela fare a chi di queste cose se ne intende. Se volete davvero mantenere un'immagine del locale, non constringete gli avventori a trasformarsi per una notte in ciò che non sono. L'attegiamento, i modi, la vera "bella gente" non abitano qui. Lasciatevelo dire da una che di discoteche se ne intende e che tra l'altro voleva vedere il locale per capire se fosse un bel posto per organizzare eventi per aziende e clienti. Ovviamente la risposta è no. Se a qualcuno che non si ritiene così indegno come quei tipi vogliono farci credere è capitata la stessa cosa, probabilmente sa di cosa sto parlando. Datemi retta, cambiate giro ed ammutinate un locale che si fa bello sui fasti del passato e che non investe in una buona organizzazione. Saluti!

Vergaz

This is Plastic

scritto da Vergaz
28 febbraio 2007 alle 12:46
3

La vita è Plastica.

Unico Club di Milano.

venus673

ancora tu.... ma non dovevamo vederci più?

scritto da venus673
28 febbraio 2007 alle 02:20
3

forse avevo 15... magari 16... non ricordo.. la prima volta del plastic. E' lui è ancora lì, uguale, con la stessa insegna colorata. E non cambia nemmeno la voglia di scatenarsi e di fare bordello all'ennesima potenza. Non ci sono tabù dentro il plastic, tutto è possibile, tutto può accadere. Trovarsi braccata a una colonna del privè da uno sconosciuto biondissimo, bellissimo e fuorissimo.. ma sarà etero?!? bahhh chi se ne frega!!! THIS IS PLASTIC!

Jek81

Plastic tre fantastic!

scritto da Jek81
26 gennaio 2007 alle 14:56
1

Strano ma perfetto per passare una serta alternativa e magari andare a divertirti dopo che hai passato una serta un po' anonima (visto che comunque non è consigliato andarci prestissimo..).
Si vedono di quelle persone.. che io fino a quel momento avrei pensato esistessero solo nella mente di qualche skizzato..!! E la musica è stupenda!
Da vedere!

gattaglipp

Plastic.. so good!

scritto da gattaglipp
26 gennaio 2007 alle 00:00
2

Non c'è storia, il plastic rimane negli anni la migliore disco di Milano. Bello il venerdì, splendido il sabato. Musica f-a-n-t-a-s-t-i-c-a, ambiente divertente e easy.

fatto

PERDITA DI TEMPO....

scritto da fatto
24 gennaio 2007 alle 19:06
13

beh caro plastic...stai perdendo punti...sono entrato 2 volte vestito malissimo e mi avete fatto entrare grazie a le conoscenze al suo interno, sono venuto venerdì scorso vestito adatto per la serata e mi avete rimbalzato quando non c'era ancora nessuno e per di + con la scusa che non ero in lista ed invece in lista io c'ero!!! locale di fighetti che il venerdì tirano fuori il loro pantalone stretto e la vans slip on, per fare i cool fuori dal locale, stile perso ormai...blaaaaah io nn ci perdo più tempo con voi...consiglio: non andate, io anche se conosco qualcuno al suo interno, ti fanno sempre problemi...la stessa musica la trovate in altri posti...se volete fare tanto gli inglesi, non fate la selizione all'ingresso...imparare, noi italiani purtroppo abbiamo sempre da imparare dagli altri paesi che ci circondano...

giusy75MI

This is Plastic

scritto da giusy75MI
22 gennaio 2007 alle 00:36
0

Ogni volta che ci torno, e ci sono andata veramente tante volte nel corso degli anni,capisco che è l'unica DISCO di Milano che vale veramente la pena. Bella la musica, bella la gente, ambiente internazionale e informale. L'unica pecca è la "Strana" selezione alla porta. Tre volte entri e una no! Boh! ma chissà in base a quale criterio....... Sta di fatto che per me resta l'unico posto in questa città grigia sotto tutti i punti di vista, dove riesco a ballare ed a divertirmi. THIS IS PLASTIC!!

Agoema

Plastic dei "poveri"

scritto da Agoema
19 gennaio 2007 alle 01:40
5

Locale frequentato da persone non normali,fuori dal comune....
E' bello riuscire ad entrare una sera, ma dopo non ti verrà più la voglia di andarci.
Selezione rigida all'entrata:puoi essere in coppia,vestito bene e mostrarti un bravo ragazzo, loro ti scartano...Vogliono altri tipi di persone...Provate ad immaginare...


Precedenti
1 2 3 4 5
Successivi