Via Mortara, 4

Commenti

curiosando

Una serata spensierata

scritto da curiosando
17 febbraio 2011 alle 19:42
0

Non lasciatevi ingannare dalle apparenze. Se non avete molte pretese e avete voglia di stare allegri è da provare. Forte.

__Davide__

Bellissimo!

scritto da __Davide__
22 dicembre 2010 alle 16:50
0

Bellissimo locale a Milano, la corte dei miracoli vicino a viale gorizia, è un locale di vecchio stile. Ambientemolto caldo e ospitale. Gode la fama per i suoi spettacoli nel celebre palcoscenico del locale, che ha avuto l'onore di veder nascere diversi artirsi

pigna_mi

magnifico.

scritto da pigna_mi
8 marzo 2008 alle 12:59
0

tra il club milanese e la saletta parrocchiale, un teatrino dove guardare in faccia (al massimo 2 metri di distanza) l'artista.
sedie, muri, tendaggi rossi, fantastiche stampe alle pareti; invece di eccitare rilassano, mettono a proprio agio.
impianto luci da migliorare, audio perfetto.
vari artisti di cabaret si alternano su questo palchettino.
serata molto, molto, molto, piacevole.
da provare

taty69

bellissimo .a.....

scritto da taty69
26 novembre 2007 alle 14:56
0

a livello di spettacolo nulla da dire!!! risate a non finire e renato e' eccezionale!!!ma.....
il posto e' un po troppo piccolo e s dopo poco a furia di ridere e' anche un po soffoocante , poco areato!!! ma ne vale!!!f

YTAS

cabaret

scritto da YTAS
28 febbraio 2007 alle 18:59
2

è stato bello scoprire questo cabaret di milano...
la sua location ferma a 20 anni fà..il piccolo palco...i 100 posti a sedere...quel bar alla vecchia maniera...
quanti talenti passano per la corte,e quanti nomi ora noti al grande pubblico hanno iniziato proprio da qui...

vita lunga al cabaret di milano in quel di via mortara 4.
e viva lunga alle risa...anche se qui ci si ammazza dalle risate!

b_sheep

bisogna provare!!!

scritto da b_sheep
5 febbraio 2007 alle 10:09
0

Si, bisogna davvero provare questo localino perso nei navigli milanesi. Io ci sono andata per la prima volta questo sabato e mi sono divertita tantissimo, il cabaret è durato dalle 23:00 all'1:30, si sono alternati tre cabarettisti tra cui, per ultimo, il proprietario del locale che è davvero esilaranrte. L'ambiente è molto intimo (anche perchè il posto è davvero piccolo) e ci si deve accontentare di una consumazione un pò "arrangiata"...ma nonostante tutto credo che ne valga davvero la pena...non vedo l'ora di tornare!

sardust

sono uscito che stavo male dal ridere!!!

scritto da sardust
28 novembre 2006 alle 22:03
0

Mi hanno portato venerdì scorso un paio di amici in questo posto assurdo
Appena entrato non ho fatto altro che guardarmi intorno...nonci credevo, sembra nà roba di 20 anni fa. Poi inizia lo spettacolo, salgono i primi comici e già ridi di brutto, poi alla fine sale il proprietario un certo Converso e ragà sono uscito che stavo male dal ridere!!!

circuzzo

CHE VI DEVO DIRE...MEGLIO DI COSI' !!!?

scritto da circuzzo
20 novembre 2006 alle 13:14
2

Che vi devo dire, alla corte dei miracoli si trova sempre un aprrodo alterantivo per un diverso fine settimana. Il posto e Bellissimo, tutto rosso, sembra di tornare 30 anni indietro in qualche teatrino malfamato parigino...arredato con gusto diciamo insolito.
I comici ti fanno letteralmente piegare dalle risate, CONVERSO (il CapoComico) poi non ne parliamo. Scordatevi i comici tipo zelig o roba varia, qua si ride davvero!!!
In sintesi, gente simpatica, prezzo onestissimo, con 15 euro entri, bevi e vedi lo spettacolo....
insomma CHE VI DEVO DIRE !....ANDATECI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

gia76

Consigliatissimo

scritto da gia76
6 maggio 2006 alle 21:23
0

E' un buco, ci siede uno addosso all'altro, ambiente spartano, ma, ci può solo sentire male dal ridere. Si alternano comici esordienti e più esperti ma l'ultimo della serata è sempre strepitoso. L'ambiente piccolo favorisce ancora di più la risata contagiosa.
Inoltre decisamente economico.

tamy24980

il vero cabaret!!!

scritto da tamy24980
5 marzo 2006 alle 03:25
4

ci sono stata venerdì scorso con due amici...è stata una serata piacevole in compagnia di tre comici differenti... direi un crescendo di risate... difatti il primo era ancora, a mio parere, inesperto... il secondo era fantastico ...rappresentava un personaggio che in questa sede non posso citare... il terzo, infine, era il proprietario molto ma molto bravo!! il locale è piccolo ma estremamente coinvolgente... luce fioca... il color rosso che predomina e una stretta interazione tra pubblico e cabarettista.... insomma ve lo consiglio e buon divertimento!!!

LAMPE

L'arte del far ridere.

scritto da LAMPE
27 febbraio 2006 alle 13:11
0

Freddure, battute, bravura e coinvolgimento sono gli ingredienti della ricetta vincente della Corte dei Miracoli. Serata che va oltre i soliti localini stracolmi e che non propongo nulla di nuovo. Qui si scopre la vera essenza del cabaret quello artigianale, quello vissuto davanti a piccole platee in cui il successso viene conquistato dopo lunghe gavette. Insomma non si vive di solo Zelig.
Il locale in sè per sè è dir poco essenziale e casereccio, entrando sembra di essere in una sala oratoriale allestita in modo approssimativo, ma ciò aiuta a creare un ambiente "famigliare" e coinvolgente.
Il punto di forza sono i comici spassosamente divertenti, tanto che in alcuni momenti sono affiorate lacrime provocate dalle continue risate.
Consiglio di prenotare (vedi sito del locale) il costo è di 15 euro con consumazione e sono soldi spesi meglio di qualche serata insipida passata in discoteca.

newentry05

devo tornarci

scritto da newentry05
21 febbraio 2006 alle 20:58
0

è un po che non vado....
ma l'ultima volta che ci son stato mi son divertito da matti! altro che zelig!

calmizio

E' sempre un piacere

scritto da calmizio
9 dicembre 2005 alle 14:25
0

E' sempre un piacere tornre alla corte dei Miracoli, era un po che non andavo, e come sempre mi sono spaccato dal ridere!!! Ho scoperto solo ora che c'è a disposizione anche il sito del locale con tutte le programmazioni delle serate e robe varie...figata! GRANDE COOOOOONVERSO!!!!

sheva80

gradita sorpresa!

scritto da sheva80
21 novembre 2005 alle 12:53
2

in questa imboscatissima via in zona navigli, ho passato un sabato sera bellissimo!
il locale è piccolino (prenotazione via tel obbligatoria, altrimenti state fuori), dominato dal rosso, un piccolo palchetto sul quale si esibisono i comici, le sedie disposte tutt'intorno: si respira aria da vecchia milano!
cabaret di ottimo livello, originale, i testi sono davvero esemplari, niente da invidiare allo zelig, credetemi.
i comici che si sono esibiti (2) sono bravissimi e alla fine...1 ora di assolo con renato converso, il boss del locale....che risate ragazzi!da paura!
costo 15 euro con consumazione.
ringrazio l'amico che mi ci ha portato e che me l'ha fatto conoscere!
tornerò e lo consiglierò a tutti!

RATTA

... per una serata alternativa...

scritto da RATTA
3 maggio 2005 alle 00:55
0

Tipico cabaret di Milano dove, storicamente, i protagonisti sono simpaticissimi meridionali saliti proprio per far ridere i milanesi...

Converso è davvero una persona originale, piena di spirito ed estremamente gentile, e i comici che gli fanno da cornice non sono certo da meno: belle battute e sano umorismo!

Lo consiglio per un sabato sera "alla buona" e all'insegna del puro divertimento...

iolindo

ragazzi che conversoooooo! Grande

scritto da iolindo
27 febbraio 2005 alle 21:13
0

bello,bello!!!!
il localino è piccolino e grezzo (sedie di plastica oppure poltroncine molto precarie) ma si amalgama perfettamente col proseguo della serata.....RIDERE,RIDERE E POI RIDERE!
I comici sono bravissimi e meritano tanti applausi!! vale!!
p.s. prezzo OK!!

iole

ciccizo

MEGACAPODANNO!!!!

scritto da ciccizo
23 gennaio 2005 alle 12:57
1

A dire la verità la prima volta che sono stato in questo locale risale ad un paio di anni fa e vi assicuro che non trovate niente del genere in giro, appena entri sembra di tornare negli anni '50, un'atmosfera famigliare niente fronzoli tutta sostanza TI PIEGHI DALLE RISATE!
Poi quest'anno grazie ad un amico che me lo ha ricordato abbiamo deciso di passare li la serata del veglione con due tipe.
Al giorno della prenotazione per la caparra siamo stati purtroppo avvisati che quest'anno il mitico Renato Converso non c'era, e lì devo essere sincero abbiamo tentennato, ma poi siamo stati convinti a prenotare ugualmente con la promessa che i 5 comici che si sarebbero esibiti erano comunque all'altezza del padrone di casa.
RISULTATO? Un MEGACAPODANNO, ci siamo ammazzati dal ridere lo stesso, anche se abbiamo sentito la mancanza di Converso, la serata è stata ok, spettacolo fino alle 2 di notte, un pò di ressa per il piccolo buffet al bar, ma il locale è quello che è, un centinaio di posti totale, in compenso ci hanno dato da bere con l'imbuto! A mezzanotte durante la pausa già conoscevamo mezzo locale...niente da dire...il buffet era un po povero, ma ci avevano avvisato anche di questo
dicendo che era un dopocena da spizzicare, una bottiglia di spumante in due, panettone pandori e simili. Il costo nelle norma €.60,00 a cranio.
Unico vero problema? IL PARCHEGGIO!!! Ormai come in tutta milano dove ti metti paghi...sennò MULTA!

VictorS

La GRANDE DELUSIONE

scritto da VictorS
6 gennaio 2005 alle 19:52
3

A Capodanno si sa, le fregature sono sempre in agguato, le “ciulate” come si direbbe a Milano. Quest’anno però, ero convinto di essere riuscito a trovare un’alternativa alla solita disco senza svenarsi troppo, e in apparenza c’erano tutti i presupposti per passare una bella serata: Capodanno alla “Corte dei Miracoli”. Premetto che non ero mai stato in questo “locale”, penso ai più sconosciuto, se non agli amanti del cabaret; si tratta di un posto minuscolo in zona Porta Ticinese, l’ho scovato grazie a www.milanotonight.it che offre un “motore di ricerca” dei locali meneghini, con l’utile recensione di chi ci è stato. Quasi sempre utile. Su questo posto erano riportati pochi commenti, ma tutti più che postivi: “non ci sono parole” , “che male alle mascelle dal ridere”, ecc. alchè ho pensato: “Il costo della serata (60€ a cranio per un “buffet”, con 4 comici) non sembra poi cosi proibitivo visti i prezzi che girano nei buffet in discoteca”, per cui ho deciso di fidarmi. E naturalmente ho sbagliato. La prima “avvisaglia” l’ho avuta quando sono andato a pagare la caparra: come riportato dai commenti dei frequentatori, il posto non andrebbe giudicato dall’aspetto, che è veramente MISERO ad essere buoni: il “palco” non è che una pedana di legno profonda forse un paio di metri, e la platea…mi sarei aspettato perlomeno dei tavolini con sedie, ed invece ci sono cinque- sei file disposte ai lati del palco e qualche fila in più di fronte, tutte attaccate da non lasciare un minimo di spazio vitale. Ora, io non sono uno che ama il lusso sfrenato, ma un locale che vanta “20 anni di attività”, (come tale si fregia), me lo aspetterei un attimino messo meglio, non cosi “alla buona” come era partito 20 anni fa!!! Consiglierei al proprietario di spendere qualche soldino per renderlo un po’ più confortevole, ristrutturandolo, perché si presenti in modo un po’ più vivibile ai suoi avventori. Già, il proprietario di cui non ho ancora parlato, è un certo Renato Converso anch’egli comico, che pare abbia aperto questo locale dopo la chiusura del mitico Derby, lo storico locale di cabaret milanese. Uno dei motivi principali che mi avevano attirato a Capodanno era sicuramente la sua ovvia, prevedibile e oserei dire doverosa esibizione; difatti i commenti più lusinghieri rivolti dagli ‘abituè’ del posto sono rivolti proprio a lui: “Enrico for president”, ecc. quindi ero abbastanza curioso di vedere questo “fenomeno” all’opera. Sono rimasto con la mia curiosità, ma ne riparlerò più avanti. Dunque la serata: appena arrivo mi appare subito chiara una cosa: questo posto è TROPPO stretto per contenere quel centinaio di persone ad occhio e croce che ci sono quando non sono sedute al proprio posto, ma soprattutto un’altra amara sorpresa: il “buffet” è realmente uno dei peggiori che abbia mai visto! Non che mi aspettassi aragoste in salsa di caviale, ma era una cosa INDEGNA per chiedere la bellezza di 60€ ! Stiamo parlando di noccioline, patatine da supermarket, cioccolatini, succhi di frutta (vuotati nelle caraffe dai cartoni, sotto i nostri occhi, il massimo del chich!) praticamente…il massimo del lusso erano delle tartine con fettine di salame. Non vi ho ancora detto la cosa più triste: per consumare queste ‘sublimità’ bisognava sgomitare tra cento persone in un’angolino dov’era allestito il tutto, non più grande di una decina di metri quadri!!! E poi: non esistevano i piatti (neppure di carta!), non c’era un angolo per poggiare il bicchiere (come dicevo, il “posto prenotato” era solo una sedia tipo cinema degli anni ’50, senza un tavolino). Ma possibile che vent’anni di attività non siano sufficienti ad insegnare alla gente come gestire un locale?! Passiamo oltre, lo spettacolo: i comici si sono impegnati, ognuno nelle sue possibilità a farci divertire, su questo nulla da dire ma da qui ad essere “ricoverato con l’ambulanza da male alle mascelle per il troppo ridere” come ha scritto qualcuno….ne cresce! Mi aspettavo qualcosa di “eccezziunale veramente” ma era tutto nella media, nulla di memorabile oltretutto i monologhi sono sempre i soliti, le battute sul “rapporti di coppia”, trite e ritrite mentre io speravo in qualche comico dal repertorio un po’ più “fresco”, ironia d’attualità alla “Enrico Bertolino” oppure politically-scorret alla “Luca&Paolo” ma niente di tutto questo, qualche battutina…eccetto forse per un comico toscano che si è esibito per ultimo, ed alle ore 1:00 suonate, davanti ad occhi più assonnati che divertiti di parecchia gente, ha snocciolato dei monologhi decisamente migliori dei comici precedenti. Ma adesso arriva l’ultima delusione clamorosa: passata la mezzanotte (dove grazie alla congrua cifra versata, avevamo diritto addirittura ad una bottiglia di spumante a coppia, più una mezza fetta di panettone se eri abbastanza rapido ad acchiapparla…) comunque dicevo passata la mezzanotte ci avviciniamo alla fine dello spettacolo, e mi rendo conto data l’ora che il comico toscano….è l’ultimo comico. L’ultimo comico ?!? Ed il famoso Renato Converso, il Capocomico nonché padrone del locale che fine ha fatto ??? Mi viene un dubbio atroce, confermato da una ragazza che lavora nel locale: “No, stasera Renato non si esibisce, ma non lo sapevi? Di solito si esibisce il venerdì e…”. Ottimo, adesso sì che abbiamo chiuso in bellezza: il comico principale, quello che ha reso famoso il locale e che ne è per giunta proprietario non si degna neppure di lavorare a Capodanno nel SUO locale!!! Mi rimane solo un dubbio amletico: sarà andato ad esibirsi da un’altra parte (bella furbata!) oppure si stava godendo Capodanno all’ Hollywood alla faccia nostra ?? Comunque sia è stata proprio la goccia che ha fatto traboccare il vaso, mi sono sentito proprio preso in giro come credo tutti quelli che si aspettavano di vederlo, (va detto che la direzione del locale ha creato apposta un po’ di “mistero” su chi si sarebbe esibito, limitandosi a dire che ci sarebbero stati 4 comici senza farne il nome) e di certo non ci metterò più piede. Consigliato se vi piacciono i Capodanni come le sardine, a sgomitare per qualche patatina…per tutti gli altri se pensate di meritare un minimo di rispetto per i soldini che gli regalate…state alla larga!! Neppure alla “Corte dei Miracoli” si è verificato una volta tanto il “Miracolo di Capodanno”: un servizio adeguato a quello che spendete.

Victor S.

kumo00

!

scritto da kumo00
3 gennaio 2005 alle 20:16
1

ragazzi è un locale a tradimento!!!
cioè appena lo vedi pensi: "ma cos'è questo!?!?!?!"
Però appena entri e iniza lo spettacolo la mente si "libera"...e inizi a ridere a crepapelle...
a mio avviso molto + carino ed originale di zelig...
VISITATELO!!!!
anke se quando uscirete avrete crampi allo stomaco!:)

Aidi

SEMBRA UNO ZELIG-INO......MA...

scritto da Aidi
28 settembre 2004 alle 15:45
0

Ambiente molto molto familiare ..sembra un centro sociale...nulla da ridire in merito ma l'aria è viziatissima non c'è ricircolo si sta tutti ammassati e se ci vai in piu' di 2 non riesci a trovare i posti vicini..
Nulla da dire sullo spettacolo da sbellicarsi dale risate....se solo fosse piu' grande!!!

uby46

se ho riso...? D+ !

scritto da uby46
26 settembre 2004 alle 12:26
2

Venendo da Lecco..nn è stato molto facile trovare "La Corte dei Miracoli"..

ma soprattutto quella cazzo di via Mortara..

le risate del pubblico, però, ci hanno direzionato verso....
quella minuscola porticina..

ci siamo guardati in faccia

..silenzio..

entriamo piano piano..

ci sediamo..

ci riguardiamo in faccia (io e miei amici)..

come dire: "mi sa proprio ke questa sera l'abbiamo proprio presa nel ....!)

.. quando è entrato sul palco il primo comico.. ho cominciato a ridere..

..poi il secondo..

..il terzo..

e infine, quando il mitico RENATO CONVERSO è salito su quella pedana rossa..

BEH,STAVO VERAMENTE MALE..

PIEGATISSIMO DALLE RISATE!

Questo locale lo consiglio veramente a TUTTI!

se volete passare una SERATA DIVERSA..

LONTANO DAI VOSTRI PENSIERI..

se volete RITROVARE IL SORRISO..

BEH QUESTO è IL POSTO GIUSTO!

..e poi si instaura quasi un dialogo tra il pubblico e gli attori! è fantastico!

..si crea un'armonia tale..da sentirsi a casa, seduto sul divano a guardare la tv!

..ad assistere a questo spettacolo ci sono persone di tutte le età.. dai 19 ai 60!

1 consiglio??

ANDATECI!!!!! ANDATECI!!!!! ANDATECI!!!!! ANDATECI!!!!! ANDATECI!!!!! ANDATECI!!!!! ANDATECI!!!!!


milano

AHIA CHE MALE LE MASCELLE !!

scritto da milano
2 settembre 2004 alle 13:16
17

...appena entri tra te e te pensi:" ma dove c...o sono finito?? preferivo andare a ballare, oppure stare comodamente a casa sulla mia poltrocina a giocare alla play, che palle!!....ma appena salgono sul palco i comici tutto cambia, si crea un'atmosfera surreale, tutto ad un tratto ti accorgi che dalla tua mente spariscono tutti i problemi, quelli che hai in banca, quelli con quel rompi palle del capo in ufficio, i problemi con la tipa, quelli in famiglia, insomma tutti i problemi di vita quotidiana!!! Incominci a ridere senza un attimo di interruzione, fino a mancarti l'aria e l'unico momento per tirare fiato è tra un comico e l'altro e se poi dovesse capitarti di sederti in prima fila e ti prendono di mira, basta, hai finito di vivere!!non hai un secondo per controbattere, sono delle macchine programmate per far ridere, sono sensazionali ma sopra tutti c'è un comico, a dir poco unico, incredibile, una forza della natura, non ci sono termini per definire questo personaggio bisogna vederlo sul palco e poi capirete voi da soli perchè lo sto tanto elogiando.........ops dimenticavo di dire il suo nome, lui è il grande, il mitico RENATO CONVERSO!!
Da quando sono venuto a conoscenza della Corte dei Miracoli, cioè da poco tempo, sono già andato a 4 spettacoli, ed anche se gli scatch bene o male sono quasi sempre gli stessi, salvo qualche nuovo comico, ti diverti sempre, non puoi uscire dal locale triste e senza esserti divertito, è impossibile e mentre cammini verso la tua macchina per tornare alla vita di sempre ti accorgi che fai fatica a parlare ed è proprio lì che dici:"AHIA CHE MALE LE MASCELLE" !!

Stefano

MisterS

Cabaret puro "il più meglio"

scritto da MisterS
12 giugno 2004 alle 19:17
3

Non ci sono aggettivi per questo tempio della risata, se volete vedere del vero cabaret senza che vi interessi essere inquadrati dalla TV.....se guardate la forma e non la sostanza... se volete passare una serata divertente uscendo con i dolori alla pancia dal ridere....andateci mi impegno a rimborsarvi il biglietto (tra l'altro costa una fesseria) se non trovate conferma alle mie parole. Giuro non sono nè il figlio nè il socio del mitico Renato Converso ma solo uno che qualche anno fa è stato portato da amici e da allora ci vado regolarmente un paio di volte l'anno. spettacolo trascinante e coinvolgente, ambiente familiare, una serata davvero bella sia con la tua lei che con amici. Una garanzia

freebob68

EVVIVA LA CORTE - LUNGA VITA AL SUO RE!!!!

scritto da freebob68
7 giugno 2004 alle 21:04
0

bello tutto: il locale (piccolo ma accogliente), le persone che lo frequentano (i veri amanti del cabaret stile zelig ma meno commerciale ...), il maestro renato, gli ospiti cabarettisti ...
veramente il locale ideale dove passare una serata in allegria!
unico neo: il bar poco fornito ....

Mino

Una serata divertentissima

scritto da Mino
29 maggio 2004 alle 17:28
0

Grande Renato Converso! mi ci hanno portato a scatola chiusa, però ringrazio i miei amici, non ridevo così tanto da molto tempo; le "gheg" sono tantissime e veloci e Renato è un vero front man! il pubblico viene coinvolto, però senza esagerazioni! bello, lo consiglio a tutti! peccato che chiuda fra due settimane per la pausa estiva!

Tequila

Divertente

scritto da Tequila
17 maggio 2004 alle 11:33
0

Locale arredato in maniera davvero particolare, giocato sul rosso, velluto e lampadari a gocce. Lo spettacolo, che dura un paio d'ore, è davvero divertente e vario, un po' stile Zelig. Il pubblico se lo gode seduto su sedie rosse stile cinema. Unico neo: un p' la gente, un po' le luci e la temperatura diventa veramente alta.... magari due pale non guasterebbero.... comunque risate di gusto.... penso che tra qualche mese ci tornerò.

badtz-maru

grande corte dei miracoli

scritto da badtz-maru
22 aprile 2004 alle 22:45
2

bella la corte dei miracoli dove il noto comico converso (papa' del dj B.converso "pare") ti fa ammazzare dalle risate ,...ottima anke la gestione ! let's go alla corte promossa x una night diversa!

flender

Il vero cabaret

scritto da flender
3 aprile 2004 alle 14:19
2

La corte è un posto dove si può ancora assaporare il vero, genuino cabaret.
Il posto è di per sé già molto accattivante: ricavato forse in un vecchio, ampio negozio, si accede attraverso un sola, anonima porta di vetro. Che una volta aperta ti rivela un ambiente che ti comunica subito il sapore degli anni d'oro del cabaret.
Il palcoscenico è piccolo ed a un metro dalle prime file, a ricordare che nel vero cabaret l'artista è in un'arena, e potrà uscirne vittorioso solo se saprà sconfiggere il pubblico...a suon di risate.
Il padre fondatore della Corte, Renato Converso, è un'autentico artista della risata, un vero mattatore della malinconia, una maschera che ti strappa una risata solo con lo sguardo. Le lacrime agli occhi sono assicurate quando lui è sul palcoscenico, e nelle serate migliori, si rischia anche un sano mal di pancia.
Ma Converso è anche un vero talent scout, e sul suo palcoscenico ormai attivo da 20 anni - lui ama ricordare - si sono esibiti cabarettisti ora famosi ma, aggiungo io, non così bravi come lui. Prima della sua esibizione, può capitare di vedere sul palco della Corte artisti alle prime armi, ma sulle cui qualità c'è in qualche modo la garanzia di Converso. Artisti che, come Converso e contrariamente a quelli che spesso vediamo in televisione, non hanno bisogno di maschere e travestimenti per far ridere, ma solo di lingua, mimica e cervello. E in questo Converso è un autentico maestro.

E prima di chiudere, un ultima cosa. Converso è anche persona colta ed impegnata nel sociale, come non mancherà di ricordare alla fine di ogni suo spettacolo proponendovi l'acquisto di un suo libro - divertente peraltro - i cui ricavi andranno ad una associazione per persone meno fortunate di noi.

Play

Il cabaret...quello vero!

scritto da Play
16 marzo 2004 alle 12:56
4

Se non ci siete ancora andati, non conoscete il cabaret...
quello vero, quello a contatto con gli artisti, interazione reale e assicurata tra noi e loro.
Siate pronti a essere coinvolti
Renato Converso è "Il Comico" per eccellenza, un viso una maschera, a capo di una tribù di discepoli divertentissimi.
Ambiente piccolino, ma molto familiare!
Consumazione inclusa!
Ottimo.

eureka!

STRAORDINARIO

scritto da eureka!
30 gennaio 2004 alle 21:42
0

HO PASSATO UNA SERATA STUPENDA INSIEME AI MIEI AMICI IN APNEA PER UN'ORA DAL RIDERE!
RENATO CONVERSO FOR PRESIDENT!

topae

Piegato dal ridere

scritto da topae
18 gennaio 2004 alle 03:20
1

Sono rientrato a casa dopo lo spettacolo di stasera ed ho ancora la faccia piegata dalle risate.
Il locale, piccolino ma per questo ancora più accogliente e intimo, lo si trova a metà della Via Mortara ma il buon numero di persone all'esterno fa da richiamo. Un palco con le sedie disposte su tre lati accoglie gli artisti che ti fanno volare le due ore di spettacolo. Renato è una forza!!! Dice cose che tutti più o meno viviamo ma le dice con dei tempi, con le inflessioni dialettali e le espressioni giuste, perfette e ti fanno morire dal ridere.
Assolutamente da vedere, se non avete idee e volete passare una serata allegra e divertente questo è il posto giusto !!!

LaGatta

Cabaret...

scritto da LaGatta
15 gennaio 2004 alle 14:30
0

Mi piacciono molto i Cabaret!Questo è molto carino all'interno...l'arredamento,quei colori che vanno dall'arancio al rosso...mi sono piaciuti subito,ne fanno un ambiente caldo...però attenzione il posto nn è grandissimo.La signorina è molto simpatica,gentile e disponibile!Ho riso veramente tanto,Renato è simpaticissimo!peccato che non ci sono i tavoli...solo sedie,però è ok!

eraclius

2 sane risate!!!

scritto da eraclius
17 dicembre 2003 alle 15:25
2

Piccolo ritrovo per vedere all'opera nuovi comici emergenti e per vedere dal vivo il padrone di casa "Renato converso" (mi pare si chiami così)che è veramente troppo forte!!!!
Ci sono già stato 2 volte....e ci tornerò sicuramente ancora!
p.s. se andate con play....riderete ancora di più, perchè i comici lo prendono sempre per il c.....ahahhaahah

DERCHI

IL MIGLIORE

scritto da DERCHI
14 dicembre 2003 alle 11:39
0

Se volete vedere cabaret, il miglior locale in assuluto è questo. Piccolo, all'esterno non dà l'impressione di un gran chè, ma all'interno vi si svolge il più coinvolgente spettacolo di cabaret che possiate trovare a Milano, con coinvolgimento del pubblico che siede al massimo ad una ventina di metri dal palcoscenico. Bravo quell'istrione del proprietario che risponde al nome di Renato Converso: vent'anni di carriera che lo hanno reso forse l'ultimo comico del tipo "sono come mia madre mi ha fatto", comico per vocazione, senza aggiunta di additivi artificiali!

darietto

Famigliare...

scritto da darietto
18 novembre 2003 alle 18:32
0

veramente da spaccarsi dalle risate, il bello è che sei in famiglia...

figotta

nn ci sono parole...

scritto da figotta
25 Luglio 2003 alle 17:01
1

i cabarettisti sono FAVOLOSI!!!!davvero bravi!!!tutti soprattutto renato converso:n°1
vi assicuro che vale la pena!!!