Via Burlamacchi, 16

Commenti

Ottavio_P

Piacevole sorpresa

scritto da Ottavio_P
10 maggio 2007 alle 11:04
0

In zona centrale, a poche centinaia di metri da piazza del duomo, c'è questo bel cocktail bar... Dentro è piuttosto piccolo, ci sono dei tavolini anche fuori. Cmq il posto è very very professional. Il meù è suddiviso in modo razionale, finalmente si trovano tutti i drinks che fanno, perchè sono divisi per base alcolica e non messi (come molti fanno) sotto alla voce cocktails. Poi la preparazione viene curata come si deve, nn è il solito beverone pieno di acqua-ghiaccio e poco alcool. Si beve veramente bene e di qualità.... Sono davvero ben forniti per quanto riguarda liquori vari e di qualità.
Altra cosa che trovo molto gradevole, è che non è affollatissmo e la musica non è ad alto volume e poi è in centro... Mi piace, promosso e da riprovare spesso.

BaroneBeer

Un buon cocktail bar

scritto da BaroneBeer
27 marzo 2006 alle 11:53
4

Questo locale è effettivamente un po’ nascosto e non troppo visibile, ma quando lo si scopre offre un buon momento di relax e cocktails gustosi.
L’ambiente è diviso grossomodo in 3 zone: quella esterna (quella con i classici “funghetti” x riscaldare), l’interno e la saletta superiore.
L’interno è costituito dal bancone del bar e da qualche semplice tavolino di legno,lo spazio è limitato,e le luci forse un po’ troppo alte; la saletta di sopra offre un po’ più di relax e di intimità con luci molto + soft.
La musica è molto bassa se non addirittura assente,e il servizio è curato da personale molto cordiale e simpatico. La preparazione dei cocktails avviene in modo meticoloso e i risultati sono di buona fattura: ho bevuto uno strawberry daiquiri veramente pregevole.
Nella lista è presente una varietà notevole di cocktails, e i prezzi si aggirano attorno ai 7/8 euro.
X quanto riguarda la Birra (io un’occhiata la do sempre..) ho notato la Guinnes e la Harp alla spina se non ricordo male.
In generale, voto 7

energy

.......in quel piccolo angolo caraibico......

scritto da energy
26 marzo 2006 alle 16:01
7

Il Martinique Cafè si distingue molto dai classici locali del centro città:tutti più o meno sfarzosi,eleganti e a volte,visti da un certo punto di vista,anche un po’ stucchevoli e monotoni.Questo piccolo locale,situato in un vicolo esattamente alle spalle di Piazza Missori,esce un po’ da questi schemi.E’ arredato molto semplicemente,spartano e alcuni particolari sono lasciati letteralmente al caso.Alle pareti tappezzeria pesante color blu cobalto,tavoli e sedie poco curate in legno e numerosi quadri che richiamano imprese corsare nei carabi.In effetti tutto il locale richiama un po’ lo stile caraibico anche se a prima vista non lo si direbbe.Il locale è suddiviso in tre zone ben distinte:l’entrata,all’esterno,una specie steccato da giardino con tanto di cancelletto,quattro tavolini e i classici “funghi” per ottenere un buon tepore anche in inverno;la zona del bar,con altrettanti pochi tavoli e il soppalco interamente in legno.
Il Martinique Cafè credo che sia poco conosciuto anche perché è situato in fondo a un vicolo poco illuminato e decisamente appartato rispetto ad altri locali del Duomo.Questo fatto è sottolineato inoltre dalla capienza del locale:credo che più di 30 persone non possa ricevere.
La lista dei cocktails è infinita:almeno sei pagine!!Devo dire che la preparazione dei cocktails è meticolosa ed elaborata anche se a volte il risultato non è sottolineato dalla scelta del bicchiere:un esempio classico è il Long Island servito nella pinta di birra.A parte questa frivolezza,i cocktails sono davvero particolari,dolci al punto giusto e alcolici quanto basta.Ho citato il bicchiere con cui viene servito il Long Island,questa particolarità ha anche un vantaggio:la quantità di Long Island è impressionante,quasi mezzo litro di cocktails,cosa rara da riscontrare in molti locali milanesi.Ho dato un’occhiata al banco del bar e soprattutto ai superalcolici con cui vengono preparati i drinks:tutti di prima qualità.
Nella lista dei drinks vi sono numerosi whisky e rum:credo che per gli amanti di questi due superalcolici il Martinique Cafè sia un punto di riferimento.
I prezzi sono nella media della zona:dai 7 agli 8,50 euro per un drinks…direi decisamente tutti meritati.
Piccolo locale senza troppe pretese,ideale per un drinks o per un aperitivo in compagnia di amici.

jekam

Havana

scritto da jekam
9 gennaio 2006 alle 12:13
0

Piccolo ma confortevole, personale disponibile!!il posto è un pò imboscato, ma una volta scoperto è difficile non tornarci. tra le altre cose io ci ho trovato anche i presentatori di Bim Bum Bam di quando ero bambina!!!!!!

Charlotte

Qualità invitante!

scritto da Charlotte
14 ottobre 2005 alle 14:56
3

Piccolo localino nascosto dietro Piazza Missori...difficile scoprire la sua esistenza, a meno che non si bazzichi la zona o non ci si affidi a dei grandi intenditori di cocktails.

Qui trovate proprio questo: una scelta vastissima di cocktails dalla notevole qualità...peccato che non si possa più degustare, come un tempo, i sigari cubani...non che io lo facessi...ma diciamo che creava atmosfera...irrespirabile ma pur sempre atmosfera.... ;-)

Io lo consiglio per un dopo cena o per un tranquillo e ritmato aperitivo, tenendo però conto del fatto che il buffet è decisamente scarno (solo pizzettine, focaccine e qualche oliva), dato che il locale non punta decisamente a questo.

Casomai vi venisse fame, potreste provare uno dei piatti tipici proposti (al momento la lista è in "rifacimento")...io suggerirei le jacked potatoes con vari ingredienti...gusto all'ennesima potenza anche se di una pesantezza estrema...

netmonello

SUPER cuba libre....

scritto da netmonello
27 aprile 2005 alle 03:15
1

In pieno centro un po' nascosto c'e'questa chicca di locale.Ambiente piccolo molto carino con un bel soppalco tutto in legno,accompagnato da un buon sottofondo musicale.Squisiti i drink che vengono preparati ad opera d'arte dal professionale gestore.Consiglio a gusto mio personale il cuba libre con il rum anticato che considero uno dei migliori di Milano,con prezzi nella norma.Locale da me preferito prima di addentrarmi al Cafe'Real.

nick06

Una perla

scritto da nick06
12 aprile 2005 alle 20:34
2

Non molto conosciuto, il Martinique è una perla. Gestito da un brasilaino, se gli entri in simpatia ti da' da bere dei rhum di una bontà, ma di una bontà... certo, nulla è regalato, a meno che non ci vai a bere con suo cognato... si, ammetto, m'è andata bene, ma ad ogni modo la selezione del "prezioso" nettare caraibico è veramente notevole (peccato che non lo si possa più gustare accompagnato da un buon havana) e per gli amanti del genere una vera roccaforte. Anche i Whisky sono particolarmente selezionati e i coktails preparati con sapienza. Sicuramente promosso!

mekele

Davvero bello

scritto da mekele
10 marzo 2005 alle 12:22
0

Lavorando nelle vicinanze e' uno dei posti da me piu' frequentati durante la pausa pranzo. Carino, intimo al punto giusto e con un menu' davvero di qulita'. Merita davvero

weenza

DELIZIOSAMENTE INTIMO

scritto da weenza
25 gennaio 2005 alle 12:41
0

Piccolo, appartato. Ma l'atmosfera ti fa sentire in un salotto a casa di amici. Ottimi cocktails (lista lunghissima).
Os dois brasileiros muitos gentil.
Per una serata da chiacchere tranquille.

fattevede

quite nights

scritto da fattevede
7 gennaio 2005 alle 15:51
0

dell'orientamento caraibico non rimane che qualche sigaro ben conservato a temperatura; qui ora si ascolta bossa nova o malinconiche canzone brasiliane; il servizio è eccellente e i cocktail mantengono la lunga tradizione inaugurata dal mai dimenticato Goran; consigliato se si devono incontrare un gruppo di amici in un ambiente poco più che familiare.

Feaceleb

Il Brasile a Milano

scritto da Feaceleb
29 settembre 2004 alle 13:03
1

Posto bellino, piccolo ed appartato. Estate con dehors sotto la tenda, barista e cameriere brasiliani gentilissimi (ma fra poco tornano in Brasil...), e poi cocktails fatti molto bene. Sottoscrivo la necessità di bere il Long Island, il più buono di Milano assieme a quello del Nottingham.

keeper

Una perla di raffinatezza.

scritto da keeper
3 settembre 2004 alle 21:47
0

Non sono solito descrivere un locale con molte parole, traccio solo le linee essenziali, dico cosa si puo' bere, come è arredato...

Beh, devo dire che stavolta scivero' qualcosa in piu'.

L'arredamento è molto curato, intimo all'interno del locale.

I cocktail sono buoni, fatti con ingredienti di prima qualità.

Ma cio' che impressiona è di poter trovare un locale di piccole dimensioni non sovraffollato, fuori dai soliti fasti degli hh milanesi.

Servizio ottimo, e personale veramente molto cortese.

Da ritornarci, sicuramente.

wildfra

Il Long Island a Milano

scritto da wildfra
17 giugno 2004 alle 19:23
0

Un angolo tranquillo per iniziare la serata o per due chiacchere. Nel frattempo si può gustare quest'ottimo long island. Gestori molto simpatici.

12101971

Appartato al punto giusto

scritto da 12101971
17 marzo 2004 alle 18:36
2

Si trova in una traversa di via Albricci: io ed i miei colleghi l’abbiamo scoperto da poco e ne siamo rimasti piacevolmente colpiti.
E’ un posto per pranzare in compagnia mangiando bene: i camerieri sono cortesi, a volte un po’ troppo alla mano, forse risentano delle inflessioni caraibiche … ma tant'è.
Non è sicuramente un posto per far colpo su una donna ma per pranzo può andare bene.
E’ sempre necessario rincorrere le masse???

Qualiflyer

Un angolino niente male

scritto da Qualiflyer
29 gennaio 2004 alle 14:12
0

In pieno centro, eppure molto appartato. Arredamento in legno, tavoli stretti l'uno all'altro, e piccolo spazio aperto fuori (riscaldato). Non credo ci stiano più di 40 persone.
L'happy hour non è certo riempito di cibo (qualche stuzzichino), ma non si vede come sia possibile altrimenti, dato lo spazio ristretto. I cocktail sono preparati molto bene, il personale gentile e l'atmosfera molto accogliente.
Consigliato a chi, trovandosi in zona, cerca un posto tranquillo e non ha voglia di gettarsi la nella solita mischia da aperitivo.